L’incredibile famiglia Appenzell, un libro illustrato da regalare a tutti.

by Erjola Jaho

L’incredibile famiglia Appenzell di Benjamin Lacombe e Sebastien Perez, e’ uno dei progetti editoriali migliori degli ultimi tempi. Da regalare a chi ama i libri speciali, la storia della fotografia, le illustrazioni fatte a regola d’arte, lo stile dark, i misteri che da sempre hanno circondato il circo e le creature straordinarie.

Nel bellissimo libro degli autori francesi , L’incredibile famiglia Appenzell troverete un Inghilterra gotica, che ricorda l’atmosfera della casa di Miss Peregrine, i tratti inconfondibili dei personaggi di Tim Burton e altri omaggi a chi ha sempre dato voce alla diversità.

” […] Qualche giorno prima che nascessi, nonna Eugénie se n’è andata. Mi ha lasciato in eredità una scatola piena di fotografie di lettere. “In modo che tu possa conoscere la tua famiglia” mi aveva scritto.”

L’incredibile famiglia Appenzell ti trasporta in un tempo remoto, appena lo sfiori. Copertina in pelle gravata, illustrazioni color seppia che profumano di enigmi del passato.

Quasi l’intera opera di Benjamin Lacombe ha i colori dell’epoca vittoriana. Sguardi freddi e penetranti, la giusta dose di oscurità e a volte, un pizzico di macabro. In questo albo illustrato però, è andato oltre l’ispirazione estetica, avventurandosi nella storia come un grande ricercatore il quale è, riportando tematiche esplorate nella cinematografia, ma poco nella letteratura.

La prima, è proprio la ricerca sulla fotografia del tardo XIX-simo secolo. Lacombe e Perez hanno portato in vita lo spirito di un’epoca che si approcciava alla fotografia con grande scetticismo. La fotografia come rivale del dipinto e della scultura. “La profanazione dell’arte” come l’avrebbe chiamata Charles Baudelaire, per poi farsi fotografare lui stesso più volte nell’arco della sua vita. Essere fotografato, per lasciare un segno di sé, per non essere mai dimenticato.

Se sfogliare un album di vecchie, vecchissime foto è eccitante, sfogliare e leggere questo libro illustrato lo sarà ancora di più, perché contiene le foto di una famiglia fuori dall’ordinario. Attraverso la fotografia e immagini statiche, si nasconde un intero mondo complesso e dinamico.

Gli autori hanno scelto di raccontare così, quasi in semplicità la vita di persone straordinarie, DIVERSI come è solito chiamarli oggi, MOSTRI (Freak) come venivano chiamati una volta.

Nel racconto della vita di ogni personaggio, troviamo il riflesso di quello che potrebbe essere la storia di ogni famiglia. Il solito amore, i sogni, i drammi e le incomprensioni. Un percorso in qui tante vite si riconosceranno, concentrato in piccole schede di presentazione a forma di foto e testo.

Nelle prime pagine è normale per il lettore aspettare una curva drammatica. Ci si aspetta che venga commentato l’aspetto dei personaggi e reso punto centrale della continuazione di una trama fantastica, magari con grandi colpi di scena. E invece no, tutto scivola lineare. La vita di generazioni, apparentemente diversi, ma fondamentalmente uguali al resto dell’umanità.

Ogni pagina illustrata e scritta è anche una pagina bianca. Dietro ogni profilo c’è un intero mondo da immaginare. Un mondo fatto di amori, discussioni e grandi avventure.

Un libro prezioso, da regalare con l’assoluta certezza che verrà apprezzato da tutti!

L’incredibile famiglia Appenzell di Sébastien Perez Benjamin Lacombe Pubblicato da Rizzoli

You may also like

Leave a Comment